ARCHALP 02 - 2019, luglio, Nuova serie/New series

€15.00 - €28.00

Manipolazioni metasemiche del patrimonio / Metasemic manipulations of heritage

Manipulations patrimoniales / Manipulationen am Erbe / Manipulacije dediščine / Manipulations of heritageet 

Disponibile anche in abbonamento / Subscriptions available

Dettagli / Details

Formati disponibili
Dim. file
Pagine
Lingua
Protezione

Volume cartaceo o pdf 

 10 MB

 144

Articoli in Italiano, francese e tedesco con Abstract in Inglese

Copia non permessa

Available Format
File Size
Pages
Language
Protection

Printbook or pdf 

 10 MB

 144

Articles in Italian, french, german with English Abstract

Copy not permitted

 

Manipolazioni metasemiche del patrimonio

La cultura architettonica sulle Alpi sembra aver sviluppato negli ultimi anni una particolare sensibilità sul tema del riuso e della valorizzazione del patrimonio, maturando un approccio non ideologicamente conservativo che – sommato ad un’azione di “tutela critica” – introduce nuove modalità di manipolazione consapevole degli oggetti trasformabili. Questo numero esplora le possibilità del progetto di architettura nell’operare una sintesi intenzionalmente
non risolta e volutamente tensionale tra dimensione storica e contemporanea, attraverso un processo di risignificazione del patrimonio. Attraverso alcuni saggi di natura teorica, una rassegna di architetture di eccellenza, ed infine alcune esperienze parallele legate al mondo dell’arte e della fotografia, si è qui cercato di esplorare i differenti modi con cui il progetto contemporaneo si misura con il patrimonio costruito esistente.
L’obiettivo è mettere a fuoco come esso consenta di integrare storia e contemporaneità, con esiti che sovente travalicano queste due componenti di partenza.

________________________________________________________________

Metasemic manipulations of heritage

The architectural culture in the Alps seems to have developed in recent years a particular awareness on the theme of heritage reuse and enhancement, developing a non-ideologically conservative approach that – added to an action of “critical protection” – introduces new ways of conscious manipulation of the transformable objects. This issue explores the possibilities of architectural design to achieve an intentionally unresolved and deliberately tensional synthesis between historical and contemporary dimensions, through a process
of resignification of the heritage. Thanks to some theoretical essays, a review of architectural excellence examples, and some parallel experiences related to the world of art and photography, we have tried to explore the different ways in which the contemporary project tackles the existing built heritage. The goal is to focus on the possibility of integration of history and contemporaneity, with outcomes that often go beyond these two starting components.
Specifically, the proposed architectures show how the historical yet contemporary dimension of the artifacts coexists in a stratified, diachronic and deeply interwoven synthesis.

Indice dei contenuti e dei luoghi / Contents and places

Continue Shopping
Browse more Magazine or Bononia University Press products.